In data 30 ottobre 2012 il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha approvato con decreto n. 23899, pubblicato sulla “Gazzetta Ufficiale” n. 258 del 5 novembre 2012 , il modello di dichiarazione dell’Imposta Municipale Propria (IMU) e le relative istruzioni.
I soggetti passivi interessati devono presentare, se dovuta,  la dichiarazione entro  il 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui ha avuto inizio il possesso oppure si sono verificate variazioni rilevanti ai fini del calcolo del tributo.
Restano comunque in vigore le disposizioni emanate dal MEF relative ai casi in cui la dichiarazione è dovuta.
La dichiarazione ha effetto anche per gli anni successivi sempre che non si verifichino modificazioni dei dati ed elementi dichiarati cui consegua un diverso ammontare dell’imposta dovuta.
Con il citato decreto, sono altresì disciplinati i casi in cui deve essere presentata la dichiarazione.
Restano valide le dichiarazioni presentate ai fini dell’imposta comunale sugli immobili (ICI), in quanto compatibili.
Si ricorda che sono obbligati alla presentazione della dichiarazione, ai fini dell’esclusione dal pagamento, a pena di decadenza entro il termine sopra indicato, anche i soggetti passivi che usufruiscono dei vari benefici vigenti. Con la dichiarazione essi attestano il possesso dei requisiti richiesti e indicano gli identificativi catastali degli immobili ai quali il beneficio si applica.

Tra le categorie di immobili interessati vi sono:

  •   l’unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari ivi incluse le unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa destinate a studenti universitari soci assegnatari, anche in deroga al richiesto requisito della residenza anagrafica;
  • i fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati.
  •  l’unico immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, posseduto e non concesso in locazione, del personale in servizio permanente appartenente alle forze armate (esercito, marina, aeronautica), forze di polizia ad ordinamento militare (carabinieri e guardia di finanza), forze di polizia ad ordinamento civile (polizia di stato, polizia penitenziaria e forestale), corpo nazionale dei vigili del fuoco e carriera prefettizia.
  •  le unità immobiliari concesse in comodato gratuito aventi i requisiti previsti dalla legge 208/2015;
  •  l’abitazione di categoria catastale da A/2 ad A/7 concessa in comodato gratuito avente i requisiti previsti dalla deliberazione consiliare n.32 dd. 29.07.2014.

I modelli di dichiarazione possono essere ritirati presso la società Esatto S.p.A. oppure scaricati dal sito internet della stessa, dalla rete civica del Comune di Trieste o dal sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

  • Modello dichiarazione IMU [pdf]
  • Istruzioni [pdf]

La dichiarazione IMU unitamente agli eventuali modelli aggiuntivi deve essere presentata ad Esatto S.p.A. che ne rilascia apposita ricevuta.

La dichiarazione può anche essere spedita in busta chiusa a mezzo del servizio postale mediante raccomandata senza ricevuta di ritorno ad Esatto S.p.A. piazza Sansovino, 2 riportando sulla busta la dicitura “Dichiarazione IMU” con l’indicazione dell’anno di riferimento.
La dichiarazione può essere inviata anche telematicamente con posta certificata all’indirizzo esattospa@legalmail.it.

La dichiarazione per gli enti non commerciali ed altri enti non commerciali

Il Ministero dell’economia e delle finanze con decreto 26 giugno 2014 ha approvato il modello di dichiarazione IMU e TASI per gli enti non commerciali e le istruzioni di compilazione.
La dichiarazione Imu per gli enti non commerciali va presentata esclusivamente in via telematica entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui ha avuto inizio il possesso degli immobili o sono intervenute variazioni.
Il Dipartimento delle Finanze ha pubblicato le nuove specifiche tecniche (versione 1/2015) utilizzabili a partire dal 3 giugno 2015.

 

Dove e come presentare la dichiarazione

Per ogni adempimento inerente l’Imposta Municipale Propria (IMU) i contribuenti potranno rivolgersi presso gli uffici di Esatto S.p.A., Piazza Sansovino 2, lunedì, martedì, giovedì, venerdì dalle 9 alle 16, mercoledì e sabato dalle 9 alle 13 oppure inviare una posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo esattospa@legalmail.it

Per altre comunicazioni si potranno utilizzare anche i seguenti strumenti:

  • fax al numero 040-3223700;
  • telefono numero verde 800 800 880.
  • posta elettronica all’indirizzo esatto@esattospa.it;