Il gestore della struttura ricettiva, in qualità di Agente Contabile, deve presentare al Comune di Trieste, entro trenta giorni dalla chiusura dell’esercizio finanziario di riferimento e cioè entro il 30 gennaio di ciascun anno, ai sensi dell’art. 93 del D.Lgs. n. 267/2000, il conto giudiziale della gestione redatto su apposito modello ministeriale approvato con D.P.R. 194/1996 (modello 21).

Il Comune, entro 60 giorni dall’approvazione del rendiconto, deve inviare il conto degli agenti contabili alla Corte dei Conti.

L’agente contabile è quindi sottoposto al controllo giurisdizionale della Corte dei Conti ed è tenuto a rendere annualmente la resa del conto della propria gestione.

La Corte dei Conti a Sezioni Riunite in sede Giurisdizionale, con sentenza n° 22/2016, ha affermato il principio di diritto in base al quale “I soggetti operanti presso le strutture ricettive, ove incaricati alla riscossione ed al riversamento nelle casse comunali dell’imposta di soggiorno corrisposta da coloro che alloggiano in dette strutture, assumono la funzione di Agenti contabili, tenuti conseguentemente alla resa del conto giudiziale della gestione svolta”.

Il conto giudiziale della gestione, modello 21, deve essere trasmesso al Comune di Trieste esclusivamente in copia originale, debitamente compilata e sottoscritta dal gestore (titolare/legale rappresentante) della struttura ricettiva, entro il 30 gennaio dell’anno solare successivo a quello di riferimento.

Il modello 21 [pdf], è predisposto automaticamente dal portale dell’Imposta di Soggiorno, per chi è abilitato al suo utilizzo, sulla base delle dichiarazioni e dei versamenti effettuati dai singoli gestori delle strutture ricettive nel corso dell’anno di imposizione.

Il Modello 21 potrà essere presentato:

  • presso il protocollo del Comune (via Punta del Forno, 2 lunedì-venerdì 8.30-12.30 lunedì-mercoledì anche14.00-16.30) in copia originale debitamente compilata e sottoscritta dal gestore (titolare/legale rappresentante) e fotocopia dell’originale sulla quale l’ufficio protocollo apporrà un timbro di ricevuta;
  • tramite Posta Elettronica Certificata (PEC), solo per chi è dotato di firma digitale, all’indirizzo PEC del Comune comune.trieste@certgov.fvg.it, sottoscritto con firma digitale ;
  • tramite servizio postale con raccomandata con ricevuta di ritorno sempre in copia originale compilata e sottoscritta dal gestore (titolare/legale rappresentante) al seguente indirizzo : Comune di Trieste – Ufficio Imposta di Soggiorno – Piazza dell’Unità d’Italia, 4 – 34124 Trieste

La ricevuta attestante l’avvenuta trasmissione dello stesso dovrà essere conservata per un periodo di 5 anni per i successivi controlli da parte dell’Amministrazione.

Per gli esercenti che si sono avvalsi della società Esatto per la presentazione trimestrale delle dichiarazioni e non si sono abilitati ad entrare direttamente nel portale “Tourist Tax”, il modello 21 dovrà essere richiesto alla società Esatto in tempo utile per la sua trasmissione che dovrà avvenire con le modalità sopra indicate, al Comune entro il 30 gennaio dell’anno successivo a quello di riferimento.

Attenzione: non è ammesso l’invio del conto giudiziale della gestione della gestione tramite fax o posta elettronica.
Il conto della gestione deve essere presentato anche se l’imposta di soggiorno dichiarata per l’anno precedente è pari a zero.

La presentazione del CONTO GIUDIZIALE DELLA GESTIONE PER L’ESERCIZIO 2018 è prevista entro il 30 GENNAIO 2019.