La sigla “ICP” rappresenta l’imposta comunale sulla pubblicità in vigore dal 01/01/1994 ed è disciplinata dal D. Lgs. 15 novembre 1993 n. 507 e s.m.i.

L’imposta sulla pubblicità è dovuta per la diffusine di messaggi pubblicitari effettuati attraverso forme di comunicazione visive o acustiche, in luoghi pubblici o aperti al pubblico o che sia da tali luoghi percepibile.

Ai fini dell’imposizione si considerano rilevanti i messaggi diffusi nell’esercizio di un’attività economica allo scopo di promuovere la domanda di beni o servizi, ovvero finalizzati a migliorare l’immagine del soggetto pubblicizzato.

L’imposta comunale sulla pubblicità è dovuta in via principale da colui che dispone a qualsiasi titolo del mezzo attraverso il quale il messaggio pubblicitario viene diffuso. E’ solidalmente obbligato al pagamento colui che produce o vende la merce o fornisce i servizi oggetto della pubblicità.